cropped-IMG_5535_rid_1.fw_.pngcropped-IMG_5552_rid.jpgcropped-IMG_5543.jpgcropped-IMG_5500.jpgcropped-IMG_5510.jpgcropped-IMG_5522.jpgcropped-DSC_3566.jpgcropped-IMG_5495.jpg

Pubblicazioni di matrimonio

Ufficio di stato civile

Matrimonio religioso

Prima di procedere alla celebrazione del matrimonio è necessario eseguire le PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO

Documenti da presentare

Se cittadino italiano

  • documento di identità valido
  • richiesta di pubblicazione del Parroco o del Ministro di Culto competente (eccetto per Chiesa Valdese, Comunità Israelitica di Torino, Chiesa Cristiana Avventista del 7° giorno, Assemblee di Dio, C.E.L.I., e U.C.E.B.I. per i quali è sufficiente la richiesta degli interessati).
Se cittadino straniero

oltre alla

  • richiesta del Parroco o del Ministro di Culto
  • passaporto valido
  • nulla-osta rilasciato dal Consolato o Ambasciata del proprio Stato in Italia contenente chiaramente specificati: cognome e nome, luogo e data di nascita, paternità e maternità, residenza, cittadinanza e stato civile.

anche

  • La firma apposta sul nulla-osta deve essere legalizzata presso la Prefettura di competenza, eccetto per i Paesi aderenti alla convenzione dell’Aja. (5/10/1961).
  • Per i cittadini dei Paesi aderenti alla Convenzione di Monaco, 5/9/1980, certificato di capacità matrimoniale

 

Matrimonio civile

Prima di procedere alla celebrazione del matrimonio è necessario eseguire le PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO

Documenti da presentare

Se cittadino italiano

  • documento di identità valido

Se cittadino straniero

  • Passaporto valido
  • Nulla Osta al Matrimonio rilasciato dal Consolato o Ambasciata del proprio Stato in Italia contenente chiaramente specificati: cognome e nome, luogo e data di nascita, paternità e maternità, residenza, cittadinanza e stato civile.

    La firma apposta sul Nulla Osta dev’essere legalizzata presso la Prefettura di competenza, eccetto per i Paesi aderenti alla convenzione dell’Aja. (5/10/1961)

  • Per i cittadini dei Paesi aderenti alla Convenzione di Monaco, 5/9/1980, Certificato di capacità matrimoniale

N.B. per maggiori dettagli si veda CASI PARTICOLARI

Considerata la pluralità della casistica, relativamente al rilascio del Nulla Osta, si invita a voler contattare l’ufficio competente per informazioni precise.

Se gli sposi non comprendono la lingua italiana, dovranno avvalersi di un interprete dagli stessi scelto.

A pubblicazione avvenuta si potrà procedere con la prenotazione del matrimonio secondo le preferenze degli sposi e le disponibilità delle Sale Matrimonio.

  • Il giorno del matrimonio sposi e testimoni dovranno presentarsi muniti di  documento di identità

    valido

  • Nel momento della celebrazione gli sposi indicheranno il regime patrimoniale scelto. A scelta effettuata lo stesso non sarà più modificabile se non con apposito atto notarile

Il completamento dell’atto di matrimonio e l’aggiornamento dello stesso nella banca dati del Comune per le successive certificazioni saranno a cura dell’ufficio anagrafe.

 

PUBBLICAZIONE DI MATRIMONIO

La pubblicazione di matrimonio è la fase del procedimento con il quale l’Ufficiale dello Stato Civile accerta che non esistono impedimenti alla celebrazione del matrimonio, sia civile che religioso, rendendo pubblica l’intenzione degli sposi, tramite l’esposizione sul sito internet della Città, consultabile nell’Albo Pretorio On-Line

CASI PARTICOLARI

Per le sole nubende sia italiane che straniere (matrimoni successivi al primo)

l’art. 89 C.C. prevede che siano trascorsi 300 giorni dalla data del decesso del precedente coniuge o dalla data dello scioglimento, nullità, cessazione degli effetti civili del precedente matrimonio. In caso contrario per contrarre nuove nozze è richiesta dispensa da parte del Tribunale Civile, esclusi i casi in cui la sentenza di scioglimento, nullità, cessazione effetti civili sia pronunciata ai sensi dell’art. 3 n° 2 lettere B-F, Legge 1/12/1970, n° 898 (in tal caso è sufficiente fotocopia della stessa).

Minori di anni 18 italiani e stranieri

Copia autentica del decreto del Tribunale dei Minori autorizzante il matrimonio.

Il matrimonio di minori di anni 16 è vietato  dalla legge  

Impedimento del Rapporto di Parentela o Affinità tra i nubendi

Occorre copia autentica del Tribunale Civile che concede dispensa esclusivamente per i casi contemplati nell’art. 87 C.C. (lo zio e la nipote, la zia e il nipote, gli affini in linea retta, gli affini in linea collaterale in secondo grado).

Rifugiato Politico

Coloro ai quali è stato riconosciuto lo “Status di Rifugiato Politico”, dovranno presentare relativa documentazione rilasciata dal Ministero degli Interni, ai sensi della Convenzione di Ginevra del 28.07.1951 e Nulla Osta al matrimonio rilasciato dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

Apolide

I cittadini apolidi dovranno presentare il decreto di Apolidia  rilasciato dal Ministero competente.